GothW

Episode 4

The Big Hunt (pt. 2)

Mentre sotto gli occhi di Gawain e Rebecca il ragazzo si riprende a vista d’occhio, la dottoressa Kerry Becks, ex-psicoterapeuta del gruppo, fa il suo ingresso nella sala. Sbalordita nel trovare lì i suoi ex assistiti, li tempesta di domande e intima loro di riportare il “soggetto” nella sua cella. Ma quest’ultimo non è d’accordo e, ormai perfettamente ripresosi, racconta trepidante la sua storia: si chiama Derek ed è un lupo mannaro, è stato rapito qualche settimana prima ed è stato attaccato al macchinario che, prelevando il suo sangue, lo compatta e ne estrae il Siero del Lupo. Racconta poi di come sua sorella Audrey, cercando di salvarlo, sia stata catturata e utilizzata come cavia, trasformandosi in un Loup Garou, ovvero una specie di Lupo Mannaro che cambia forma a volontà ed è completamente asservito al suo creatore. Per quanto Derek detesti l’idea, chiede ai Cacciatori di cercarla e ucciderla con l’antidoto sperimentale che i medici stanno mettendo a punto. Oppure… oppure di riportarla nel laboratorio ed attaccarla al macchinario, nella speranza che risucchiando il suo sangue rimuova ogni traccia del Siero da lei.

Alexis e Kaylee, ripercorrendo la strada a ritroso, si ricongiungono ai compagni in tempo per ascoltare il racconto di Derek e decidono di aiutarlo, al che la dottoressa Becks si avvicina di soppiatto e pianta una siringa di calmante nella schiena di Alexis. Imbracciate le armi, gli altri cercano di fermarla ma lei riesce a scappare lanciando un lacrimogeno nella stanza. Kaylee chiede l’aiuto di Edward per rimuovere il calmante dal corpo di Alexis, ma lui in cambio le chiede di non parlare col vampiro per il resto della giornata.

Tornati nell’albergo, i nostri cercano di riorganizzarsi. Gawain si reca presso la chiesa gotica in fondo alla strada, presentandosi da monsignor Benedict in cerca di informazioni. In cambio della promessa di un invito a cena, Gawain viene condotto nella sezione priobita della biblioteca parrocchiale, scoprendo un vecchio volume sui Loup Garou e la loro creazione scritto da una certa Geneviève Blanche. Nel frattempo, Rebecca scende in cantina e scopre la chiave di Re Salamone tatuata nel pavimento. Compie un rituale per capire cosa sia successo e vede due ragazzi coreani apparire dalla chiave e guardarsi intorno, per poi sparire nuovamente da dove sono arrivati. Nonostante si trattasse solo di una visione del passato, l’effetto sulla mente di Rebecca è troppo forte, e lei sviene sul pavimento.
Intanto Kaylee vaga per l’ hotel cercando modi per non parlare ad Alexis, il quale comincia ad essere perplesso per via del comportamento dell’amica. Decide quindi di cercare di sintonizzarsi con il mostro, visualizzando le sue prossime vittime: una coppia di ragazzi imboscati in macchina in una stradina secondaria di Griffith Park.
Infine Rebecca viene finalmente trovata e fatta rinvenire, poi, dopo essere stata aggioranta sui fatti decide di seguire Kaylee sul luogo del futuro attacco precedendo gli altri.

Gawain ritorna all’hotel con i componenti dell’antidoto e la fotocopia del foglio manoscritto del manuale. Ad Alexis basta uno sguardo per riconoscere la grafìa: è quindi vero, lei è ancora viva da qualche parte. Ma non hanno tempo di rimuginare: accompagnati da Faith e Derek, raggiungono in tutta fretta le altre.

Kaylee e Rebecca nel frattempo hanno convinto “con le buone” la coppietta a sloggiare, e ora attendono acquattate l’arrivo del mostro. Quando infine gli altri due le raggiungono, è ora di dare inizio alla caccia: tutti insieme si inoltrano nel bosco che si infittisce di ombre. Improvvisamente, Alexis ode una risata familiare… si gira e gli sembra di scorgere la figura di Cassandra che corre tra gli alberi. Impulsivamente la segue correndo, chiamandola a gran voce e cercando a tutti i costi di raggiungerla, ma quando riesce ad afferrarle una spalla e a farla voltare, si ritrova davanti il volto esangue di quello che ha tutto l’aspetto di essere un cadavere. Rebecca, quando vede Alexis inoltrarsi da solo, fa per seguirlo, ma poi scorge una figura ammantata di nero completamente in ombra, solo il suo sorriso è visibile… Senza pensare alle conseguenze, imbraccia la sua arma e tempesta la sagoma di colpi, convinta di trovarsi davanti al suo nemico mortale. Il corpo cade a terra esangue, ma quando Rebecca si avvicina e lo rivolta con un piede si accorge che il cadavere che giace a terra è quello di sua madre. Rimasti da soli, Kaylee e Gawain si stringono per mano, mentre ciascuno di loro vede immagini ingannevoli: Kaylee vede Alexis avvicinarsi a lei e stringerla in un abbraccio, Gawain invece vede i suoi ex-fedelissimi soldati che si inchinano al suo cospetto. Rimanendo vicini riescono però a non smarrirsi nel bosco… quando una raffica di colpi attira la loro attenzione.

Sotto lo sguardo inorridito di Alexis, Cassandra svanisce lasciando il posto ad una immagine che pensava di non vedere mai più: a poca distanza da lui, Geneviève lo guarda con aria beffarda, e accanto a lei un immenso lupo dal pelo fulvo annusa l’aria, impaziente. Aizzando il lupo contro Alexis, Geneviève fa la sua uscita di scena, scomparendo nella notte. Rebecca si riprende dalla sua fantasia giusto in tempo per vedere l’immenso lupo rosso scagliarsi contro il vampiro, prende la mira e spara al mostro senza esitazione. Non riesce ad evitare che Alexis venga brutalmente ferito ad una spalla, ma il lupo viene preso alla sprovvista, scartando di lato e permettendo ad Alexis di arretrare e prepararsi ad un secondo attacco. Kaylee e Gawain, attirate dagli spari, emergono dalla boscaglia e tutti insieme effettuano un rituale per imprigionare il lupo. Proprio mentre Rebecca si china sul mostro per finirlo, Derek arriva trafelato: “presto, portiamola al macchinario!”

Ed eccoli tutti lì, nel laboratorio, chi più convinto e chi meno, a guardare il lupo che pian piano ritorna ad essere ragazza sotto lo sguardo apprensivo del fratello. Non le rimane più tanto sangue, per cui si rende necessaria una trasfusione, ma ora che la ragazza riposa tranquilla sembra tutto sistemato…
Kaylee, senza dire una parola, si avvicina ad Alexis, gli posa una mano sulla spalla ferita, poi, mentre i lembi di pelle squarciata si saldano di nuovo perfettamente, perde i sensi tra le braccia del vampiro.

Comments

Valentina Valentina

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.