GothW

Episode 9

Who Hunts the Hunters pt. 2

Il tuono risuona feroce nelle orecchie di Alexis, che dalla finestra assiste ad uno strano fenomeno: un fulmine dal basso verso l’alto. Il luogo da cui l’ha visto partire è la U.S. Bank Tower, l’edificio più alto di Los Angeles. Una strana sensazione di calore sul petto lo porta poi ad estrarre da sotto la camicia il medaglione che gli è stato donato da Cassandra solo per scoprire che ora emana una flebile e pulsante luce blu. Senza perdere tempo si dirige verso la torre, cercando di mettersi in contatto telefonicamente con i suoi compagni.

Gawain, che ha appena terminato di mettere in salvo i confratelli di S. Sebastiano, decide di guardare in un altro luogo per scoprire che fine ha fatto Padre Harper, e lo vede inginocchiato a terra su quello che sembra essere il tetto di un edificio molto alto, da cui si scorge tutta L.A. Ma non è da solo: in un lampo, Gawain scorge figura di un mostro dalla pelle diafana e le labbra violacee, il quale a sua volta vede Gawain e ghigna. Raggiunto da Hope, il cavaliere gli chiede indicazioni sul posto della visione, poi dopo aver messo il ragazzo al sicuro si precipita anche lui alla torre.

Rebecca e Kaylee, ritornate in albergo, corrono nella stanza n° 13 per cercare informazioni sul mostro e ne scoprono la natura: si tratta di un Revenant, che tramite il processo di Calcificazione della Ghiandola Pineale è diventato immortale. Scoprono poi dell’esistenza dell’ Elmo di Vercingetorige e Kaylee decide di volerlo usare. Le due ragazze riescono poi a mettersi in contatto con Alexis e gli dicono che lo raggiungeranno alla torre. Rebecca prepara un’arma speciale per mettere k.o. il mostro per il tempo necessario alla distruzione della ghiandola pineale.

Mentre una terribile tempesta imperversa su L.A., Alexis e Gawain si ritrovano alla torre e si precipitano su per le scale. La salita è lunga, e al loro arrivo sul tetto trovano il mostro che ha legato mani e piedi padre Harper e lo ha messo all’interno di un cerchio rituale. Poco distante una specie di laboratorio portatile emette fulmini e saette, e su un tavolo è poggiato un elmo antico. Gawain, senza porre tempo in mezzo, si precipita sul mostro ad ascia sguainata e lo ingaggia in combattimento, ma per quanto profonde siano le ferite che il cavaliere gli infligge, l’essere disumano sembra non avvertire niente, nemmeno il dolore. Tuttavia sta guadagnando tempo prezioso per Alexis, il quale si precipita a salvare padre Harper. Quando però si accorge che una barriera invisibile gli impedisce di cancellare il cerchio per terra, una voce alle sue spalle gli intima di alzare le mani e allontanarsi: è la dottoressa Becks, che, pistola in mano, spunta inaspettatamente da dietro il bancale. Alexis usa il suo potere di dominio mentale per comandarle di sparare al cerchio, in modo da liberare il prete dalla barriera invisibile.
Improvvisamente, il rombo di un motore attira l’attenzione di tutti: Rebecca, con Kaylee al seguito, ha scalato la torre con la sua moto passando dalle rampe di servizio. Frenando davanti al mostro, lo riconosce: si tratta proprio di Francois Englert. Rebecca tira fuori la sua arma polverizza-cervello e si prepara a fare fuoco. Kaylee invece si guarda intorno, poi, individuato l’elmo, si butta a capofitto per prenderlo, ignorando le proteste di Rebecca. Quando lo indossa, sente una strana sensazione di indurimento alla base della nuca, seguita dalla consapevolezza della sua nuova natura: è diventata anche lei un Revenant.
Rebecca spara al mostro, che crolla a terra come un burattino senza fili, e i nostri eroi possono distruggerlo definitivamente e disattivare i congegni, terminando la terribile tempesta. Gawain stacca di netto la testa del mostro e la infila in un sacco che si issa sulla spalla.

Rebecca e Alexis, arrivati all’hotel prima degli altri, vedono che la porta principale è presidiata dagli agenti FBI redivivi, per cui decidono di passare dalla porta sul retro e salgono sul terrazzo. Gawain invece, tornato a piedi dalla torre per sbollire, viene interrogato dagli agenti e decide di caricarli a testa bassa, nel tentativo di decapitarli. Contemporaneamente Rebecca spara da sopra il terrazzo con il suo fucile di precisione e ne abbatte un paio. Kaylee spuntando da dietro l’angolo dopo aver fatto un giro più largo per evitare Gawain scatena i suoi poteri magici abbattendo l’agente rimasto.
Una volta scongiurato il pericolo, scoppia una terribile lite tra Kaylee e Gawain: il cavaliere è tutt’altro che contento dell’ultima prodezza della sua amica. Dopo qualche scambio di parole irose, i due si voltano le spalle a vicenda e se ne vanno in direzioni opposte.

Da qualche parte, un uomo corre nella tempesta alla ricerca di un riparo, ma prima che riesca a trovarlo viene colpito da un fulmine. Cade a terra e rimane immobile, poi improvvisamente riapre gli occhi, ma la sua espressione è completamente cambiata, come se fosse un’altra persona.

Comments

Valentina Valentina

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.