Black Moore Hotel

La Eye of the Dead Moon Investigations ha sede al Black Moore Hilton Hotel, un vecchio albergo abbandonato alla periferia sud di Los Angeles, nella zona del Compton Boulevard. Compton è la parte povera di Los Angeles ed è tristemente famosa per l’elevato tasso di criminalità.

albergo.png

Hotel___Warszawa___by_kilanziom.jpg Il Black Moore Hotel è un fabbricato di mattoni di circa 18 piani che sorge tra Devil’s Road e Il Compton Boulevard. La facciata un tempo dipinta di un color crema pallido è ora di un grigio tetro e porta le tracce di più di trent’anni di smog e intemperie. Seppur apparentemente in buono stato e ancora abitabile, l’hotel era abbandonato all’ arrivo dei cacciatori. Perché un rudere del genere non sia stato ancora demolito rimane un mistero, ma sta di fatto che le tubature e la luce funzionano ancora e tanto basta. La hall dell’ albergo è stata adibita ad ufficio per l’agenzia di investigazione. Solo il piano terra dell’albergo è al momento utilizzato, le altre camere rimangono vuote. Curiosità: nell’ albergo non c’è la stanza numero tredici, la numerazione passa improvvisamente dal 12 al 14 senza spiegazione alcuna se non forse la scaramanzia dei precedenti proprietari.
Senzanome.jpg

La stanza numero 13


Durante la loro esplorazione del Black Moore Hotel i cacciatori si son accorti della presenza di uno spazio cavo tra la stanza 12 e la stanza 14 dell’ albergo. Incuriositi dalla cosa Rebecca e Gawain hanno provato a sfondare il muro e, al di là di un tramezzo di carton gesso, si son trovati una porta sbarrata con delle assi di legno. Rimosse le assi grazie all’ ascia di Gawain, i cacciatori sono entrati nella stanza murata e all’ interno di essa hanno rinvenuto una scrivania e un’ enorme libreria ricolma di strani tomi di esoterismo e magia nera. Interessata dalla cosa Rebecca ha cominciato a cercare informazioni riguardo quello che era avvenuto tempo prima nel seminterrato…

Scantinato
Le fondamenta del Black Moore Hotel sono il luogo dove i cacciatori hanno evocato e sconfitto la Succube Keyra Kam. La piccola chiave di re salomone ora, per motivi inspiegabili, è rimasta tracciata come un segno indelebile sul pavimento. Qui Rebecca ha visto i due gemelli asiatici.
e26f27edcf39ef543194a8d249a3d294-d23cgkq.jpg

Armeria
Dopo l’ultima avventura coi Loup Garu Rebecca ha pensato bene di rimpinguare l’armeria dell’ hotel, non si sa mai.

Black Moore Hotel

GothW Valentina marcodriutti